Tariffa luce piu bassa

La ricerca della tariffa luce più bassa è diventata sempre più complessa negli ultimi anni in quanto la progressiva liberalizzazione del mercato energetico ha aumentato l’offerta a disposizione della clientela. Entro il 2022 si potrà ancora scegliere tra le offerte del mercato libero e il mercato tutelato, quello con le tariffe aggiornate ogni tre mesi dall’Arera. A partire da tale data però il mercato a maggior tutela non esisterà più e gli utenti non avranno alternativa alla scelta di un’offerta del libero mercato. Questa però non è una brutta notizia in quanto i fornitori luce propongono offerte davvero molto interessanti e la libera concorrenza ha abbassato i prezzi a tutto vantaggio dei clienti finali. Da soli però potrebbe risultare piuttosto complesso trovare le offerte luce più convenienti in quanto i fornitori sono veramente tanti. Al posto di verificare sui siti web dei fornitori le tariffe una per una e confrontarle perdendo tempo prezioso, esistono degli strumenti a disposizione come i compratori. Chetariffa.it ad esempio consente agli utenti di confrontare in tempo reale decine e decine di offerte dei fornitori del libero mercato. Facile da utilizzare da parte di chiunque, il comparatore è uno strumento ormai utilizzato da migliaia e migliaia di utenti in quanto permette di selezionare solo le offerte in linea con le proprie specifiche esigenze di consumo. Ad esempio si potrà concentrare la ricerca solamente tra le offerte luce monorarie o biorarie così da massimizzare il risparmio in modo semplice e sicuro.  A seconda dei parametri di ricerca impostati gli utenti potranno scegliere tra offerte luce a prezzo bloccato per 12 o 24 mesi o a “carica” mensile.

Per trovare la tariffa luce più bassa non si dovrà fare altro che compilare il form del comparatore inserendo i dati richiesti (numero di persone presenti in casa, utenza residenziale o meno, numero di elettrodomestici utilizzati, tipologia di servizio e dati del contratto). In questo modo si potrà trovare l’offerta su misure per le proprie esigenze in modo semplice e senza inutili perdite di tempo. Chi volesse potrà anche approfondire le singole offerte suggerite dal comparatore accedendo al sito web del fornitore così da farsi un quadro preciso prima di stipulare il contratto. Ovviamente i comparatori per trovare la tariffa luce più bassa tra tutte sono completamente gratuiti, questo è un grande vantaggio per gli utenti che non dovranno fare altro che accedere grazie a una connessione internet per cominciare la ricerca. Per massimizzare il risparmio il consiglio è quello di scegliere la bolletta elettronica in quanto la bolletta cartacea prevede un contributo mensile che può aumentare l’importo della bolletta annuale di ben 12 euro. Si potrà ricevere la bolletta elettronica dal proprio fornitore via email senza alcun costo e nella massima trasparenza. Il primo passo per trovare la tariffa migliore per le proprie esigenze è comunque capire quanta elettricità si consuma in un anno. Le diverse tariffe luce disponibili prevedono offerte e sconti sulla base dei propri livelli di consumo. Anche per questo per massimizzare il risparmio occorre conoscere nel dettaglio il proprio consumo annuo in Kw/h.